Eventi

Convegno: “Il regolamento eIDAS 910/2014/UE. Impatto sulla normativa italiana” – Roma, 1-2 dicembre 2014

Sulla scia della recente firma a Bruxelles del Regolamento europeo eIDAS (910/2014/UE) sull’identificazione elettronica e i servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno, l’associazione di notai digitali Euronot@ries, in collaborazione con AgID e ANORC ha organizzato il suo secondo convegno dell’anno 2014 dal titolo: “Il regolamento eIDAS 910/2014/UE. Impatto sulla normativa italiana”. Il convegno, organizzato nei giorno 1 e 2 dicembre 2014, si svolgerà presso il Centro Congressi Roma Eventi – Fontana di Trevi – in Piazza della Pilotta n. 4, Roma.

Il Regolamento eIDAS (electronic identification and trust services for electronic transactions in the internal market), infatti, entrerà in vigore e sarà direttamente applicabile in tutti gli Stati Membri UE a partire dal 1 luglio 2016 (a eccezione delle disposizioni riportate nell’art. 52 del regolamento) e stabilirà le condizioni per il riconoscimento reciproco in ambito di identificazione elettronica e le regole comuni per le firme elettroniche, l’autenticazione web e i relativi servizi fiduciari per le transazioni, permettendo così, in modo progressivo, di adottare a livello europeo un quadro tecnico-giuridico unico, omogeneo e interoperabile su firme elettroniche, sigilli elettronici, validazioni temporali elettroniche, documenti elettronici, nonché per i servizi di raccomandata elettronica e i servizi di certificazione per Autenticazione web.

L’evento Euronot@ries – supportato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, da AgID, da ANORC, AIFAG e da Menocarta.net – ha lo scopo di approfondire, con l’ausilio dei maggiori esperti del settore, i principali contenuti del Regolamento, individuando le opportunità, gli obbiettivi e gli eventuali rischi che la sua adozione comporta.

Durante la prima giornata di convegno la prof. Avv. Giusella Finocchiaro interverrà nella mattinata sul tema delle firme e i sigilli qualificati nella nuova normativa.

La fondazione italiana del Notariato ho riconosciuto 10 crediti formativi all’evento, l’ordine degli Avvocati ha riconosciuto 12 crediti e l’ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili ha riconosciuto all’evento un numero massimo di 12 crediti conferiti in base al numero di ore di presenza.